Cantina Toblino: dal 1960 il cuore dello sviluppo enologico nella Valle dei Laghi

“Cantina Toblino è la cantina di tutta la comunità: siamo molto grati a tutte le donne e uomini che con il loro duro lavoro ne hanno scritto la storia.”

IL PRESIDENTE BRUNO LUTEROTTI
presidente-cantina-toblino

Cantina Toblino dal 1960 ad oggi: una storia all’insegna dell’eccellenza.

Nel 1960, un gruppo di appassionati viticoltori della Valle dei Laghi decide di unire le proprie forze per confrontarsi con una realtà sempre più competitiva. Da quel momento, il legame tra la cooperazione sociale, le persone ed il territorio rimane imprescindibile.

Nel corso del tempo, Cantina Toblino è diventata il punto di riferimento per la viticultura nella Valle dei Laghi: i nostri vigneti sono diventati un vero e proprio laboratorio a cielo aperto, dove la ricerca e l’innovazione viticola ed enologica portano quotidianamente al raggiungimento di nuovi standard qualitativi.

Da una parte l’azienda agricola Toblino Srl, che coltiva i circa 40 ettari dell’antica mensa vescovile in regime biologico, dall’altra Cantina Toblino, che riceve le uve da più di 600 soci-viticoltori per un totale di oltre 850 ettari vitati.

Ancora oggi, la nostra filosofia aziendale è basata sulla cooperazione: il nostro impegno è costante per garantire ai nostri clienti l’eccellenza lungo l’intera filiera produttiva.

La storia di Cantina Toblino è la storia degli agricoltori che sin dal 1960 l’hanno fatta crescere

1960:
la nascita

Cantina Toblino nasce per valorizzare le uve conferite dai viticoltori della Valle dei Laghi: l’intento è garantire loro una migliore rappresentanza e un maggior potere contrattuale.

Scegliamo di costruire la cantina a Piano Sarca, una zona facile da raggiungere da tutte le aree produttive della vallata.

1964-70:
l’affermazione

La prima vendemmia, nel 1964, ci regala subito enormi soddisfazioni. L’anno successivo la cantina diventa pienamente operativa, e l’apertura della tavola calda segna l’inizio dei lavori di adeguamento del fabbricato.

Nel 1969 inauguriamo il locale tipico per le degustazioni.

anni ’80 e ’90:
la crescita

L’acquisto di nuove attrezzature e la scelta di investire in tecnologie all’avanguardia permettono di aumentare la capacità di incantinamento.

Migliorano le tecniche di coltivazione, con metodi di concimazione e sistemi di difesa rispettosi dell’ambiente.

2007:
l’ospitalità

Al posto della tavola calda apre l’Hosteria, dove proponiamo le specialità della tradizione locale in abbinamento alle grappe e ai vini della cantina.

L’esperienza diventa così completa: gli ospiti degustano le nostre etichette e poi le acquistano nel selling point.

2009:
la sostenibilità

Soltanto l’innovazione può essere la premessa per un futuro più sostenibile.

L’installazione dell’impianto fotovoltaico e il nuovo sistema di illuminazione led consentono un notevole risparmio energetico e la riduzione delle emissioni.

2010:
la svolta Bio

Abbiamo destinato una parte del vigneto alla coltivazione naturale: si tratta del più vasto appezzamento biologico della regione, e da solo rappresenta quasi il 10% della superficie Bio della provincia di Trento.

Sempre più soci sono in conversione biologica.

Oggi:
la storia continua

La storia di Cantina Toblino continua e si rinnova ogni giorno. Ciò che non cambia, invece, è la costante ricerca della precisione e della qualità sia nella conduzione dei vigneti che nel processo di vinificazione ed affinamento in cantina. Oggi come in passato, il segreto del nostro successo è racchiuso nell’armonia tra i nostri soci-viticoltori ed i loro vigneti.

Scopri i nostri vigneti

Ogni vigneto esprime il nostro profondo rispetto per un territorio incredibilmente vocato.

Conosci l’uva Nosiola

L’uva simbolo di Cantina Toblino che dà origine a pregiati vini bianchi e al nostro ineguagliabile Vino Santo.

Esplora il vigneto BIO

Oltre 200 ettari. Queste le dimensioni del più grande vigneto biologico di tutto il Trentino.